MFW: Dsquared2

All’interno di un ospedale psichiatrico, con tanto di camere, grate ed infermiere, Dsquared2 presenta una donna diva fragile e problematica; capace sono di ricordare nostalgicamente il passato glorioso.

Infatti, rivivono gli anni Sessanta anche se in chiave piĆ¹ chic e glamour. Mini abiti colorati, spesso anche con inserti in pelliccia e cristalli o realizzati interamente in pitone, fluidi completi pigiama in seta e cappotti in raso con dettagli gioiello. L’unico tocco eccentrico, obbligatorio in casa Dsquared2, sono i sandali con tutore integrato ed i cristalli posti su collane, bracciali ed occhiali.

image

image

image

image

Photos: www.google.com

Matteo Vanzulli