PFW: Lanvin

La Settimana della Moda di Parigi è in pieno svolgimento; si stanno susseguendo una sfilata dietro l’altra in giro per la città, perfino la Senna è diventata cornice di show.

Ieri, alle ore 20 all’interno dell’École nationale supérieure des Beaux-Arts, si è tenuta la sfilata di Lanvin. Alber Elbaz, direttore creativo del brand, ha portato in scena una donna meno sofisticata e più povera del solito; infatti le fluide sete ed il cotone inamidato lasciano spazio a materiali iridescenti e laminati che sembrano quasi carte increspate splendenti. Da qui nasce una collezione composta da abiti plissettati, abiti con ruches, gonne e bluse con fiocchi, tailleur con blazer ridotti ma anche semplici camicie da uomo. All’interno di questa collezione accecante, sopravvivono una serie di abiti neri lineari. Completano la collezione gioielli giganti e fintissimi, un tocco kitsch all’interno di una collezione caratterizzata si da nuovi materiali ma anche dai classici orpelli sartoriali di Lanvin; un susseguirsi di tagli al vivo, cuciture riprese e drappeggi. Gli accessori, come di consueto, sono semplici sandali con tacco a stiletto e piccole clutch.

Lanvin-RTW-SS14-1001_sffm

Lanvin-RTW-SS14-1013_sffm

Lanvin-RTW-SS14-1009_sffm

Lanvin-RTW-SS14-1040_sffm

Photos: www.nowfashion.com and www.google.com

Matteo Vanzulli