PFW

Il sipario si è chiuso sulla Settimana della Moda di Parigi; è finalmente arrivata l’ora di tirare le fila sulle sfilate e gli street style migliori ma anche peggiori di questa PFW. Oggi, ho deciso di proporvi tre tra le sfilate Parigine che mi hanno colpito maggiormente.

Humberto Leon e Carol Lim, direttori creativi di Kenzo, hanno deciso con furbizia di portare in passerella un’importante tematica ecologista. Infatti, il rispetto e la salvaguardia dell’Oceano sono diventati il mood della collezione che si fa portatrice di un’accusa nei confronti della pesca indiscriminata. Da qui nasce una collezione dove stampe e forme attingono direttamente dalle onde del mare e dai pesci. Gli accessori? Sandali sportivi con tacco, semplici sneaker e la Kalifornia bag. Un merito va al duo di designer Californiani che mettono in scena uno show-slogan, slogan che la prossima primavera estate vedremo stampato anche su semplici t-shirt: “No fish – No nothing”.

Kenzo-RTW-SS14-1009_sffm

Kenzo-RTW-SS14-1016_sffm

Kenzo-RTW-SS14-1033_sffm

Stella McCartney, per la sua collezione P|E 2014, ha avuto come suo unico intento quello di creare una donna sensuale, sexy e provocante ma senza perdere il canonico concetto di eleganza concettuale e lineare che l’ha sempre contraddistinta. Si riducono i top, si accorciano i pantaloni ed i pizzi diventano protagonisti; anche se nulla lascia intravedere la silhouette del corpo, sempre celata da tessuti morbidi e sottovesti inconsistenti. Non mancano raffinati completi con pantaloni a vita alta e top lineari, trench in seta con stampa floreale black&white da indossare a pelle e abiti con maxi scollo a V realizzati in stampa coccodrillo. Ospiti d’eccezione della passerella di Stella McCartney erano la top model Australiana Miranda Kerr e la stupenda modella Cara Delevingne.

Stella-Mccartney-RTW-SS14-1016_sffm

Stella-Mccartney-RTW-SS14-1019_sffm

Cara Delevingne

Stella-Mccartney-RTW-SS14-1034_sffm

Miranda Kerr

Emanuel Ungaro, per la seconda volta disegnata dall’Italiano Fausto Puglisi, sfila a Parigi presentando una collezione Mix & Match. Pois e righe, ruches e tagli lineari, chiffon e pelle, giallo e nero ma anche bianco ed azzurro compongono una donna dallo stile anni ’70 arricchita da un tocco Hollywoodiano. Questa collezione, assieme alla scorsa, celebrano la rinascita di uno dei più famosi brand Francesi degli anni ‘70; tutto ciò grazie a Fausto Puglisi ma anche grazie alla bravura di Paula Cademartori, designer Italo-Brasiliana che si occupa di ideare gli accessori per Ungaro. Sandali alla schiava con tacco vertiginoso ed impreziositi da ruches, mini bag anch’esse con ruches o con pois completano i look

Emanuel-Ungaro-RTW-SS14-1008_sffm

Emanuel-Ungaro-RTW-SS14-1014_sffm

Emanuel-Ungaro-RTW-SS14-1018_sffm

Photos: www.nowfashion.com e www.google.com

Matteo Vanzulli